Concorsi

Due nuovi trofei per Serena Cozzupoli e le sue ballerine

 

SERENA COZZUPOLI E LE SUE RAGAZZE PORTANO A CASA DUE NUOVI TROFEI

 

L'Associazione sportiva dilettantistica " Professional Ballet Academy-dance Company" diretta dalla maestra Serena Cozzupoli si aggiudica l'ennesima vittoria.

Domenica 23 luglio ad un prestigioso concorso siciliano, tenutosi a Noto, due delle sue allieve che seguono i corsi di perfezionamento avanzato della scuola da svariati anni, si sono posizionate in vetta al podio.

Un primo posto nella categoria duo modern seniores ha visto coinvolte la virtuosa ed elegante Giada Sanfilippo e l’energica Celine Borzumati, su pezzo di Serena Cozzupoli dal titolo Cosmos.

L'allieva Celine Borzumati ha ricevuto inoltre il terzo posto per una coreografia sempre firmata dalla maestra Serena, nella categoria solisti modern seniores.

Illustre giuria presente in teatro che ha valutato minuziosamente tutti i partecipanti; Luciana Savignano ETOILE di fama mondiale, Elsa Piperno maestra e coreografa di livello internazionale percorritrice della tecnica moderna " Martha Graham", Nikita Korotov coreografo "Bayerische Staatsballet Munich".

“La soddisfazione piu' grande che porto a casa con le mie allieve, - afferma Serena Cozzupoli - non sta solo nella posizione ricevuta che ha previsto la consegna di coppe premi in denaro e borse di studio, ma in particolar modo nel plauso e il riconoscimento spontaneo da parte di una Signora della danza.

La Cozzupoli racconta il piacevole episodio: al termine della serata di Gala in procinto di andar via, all'esterno del teatro la maesra Luciana Savignano si accorge di noi, si avvicina e con dolcezza afferma " Complimenti davvero perchè avete giustamente meritato il primo posto" .....gli occhi miei e delle mie allieve si sono illuminati.

Regalo migliore non poteva avvolgere la passione, la disciplina, la dedizione, lo studio , il sacrificio  di Serena, Giada , Celine e dell'intera scuola Professional Ballet Academy che ormai da anni rappresenta su tutto il territorio reggino e non solo una fucina e un punto di riferimento importante e serio per tutti coloro che decidano di studiare danza in modalità professionale. 



Materiale fornito da Rocco Campolo


Giada Sanfilippo conquista Mosca




Giada Sanfilippo rappresenta la Calabria al Summer Intensive della prestigiosa Bolshoi Ballet Academy di Mosca.

 

Autorevoli apprezzamenti sono stati espressi nei confronti della giovane danzatrice calabrese Giada Sanfilippo, dagli insegnanti della famosissima Accademia di danza classica del Teatro Bolshoi di Mosca, durante la sua frequenza ad agosto del Summer Intensive a cui è stata ammessa dopo una severa selezione preliminare tenutasi a Ravenna.

La danzatrice si è distinta durante le lezioni ed in tutti gli stili di danza, dimostrando la grande esperienza e professionalità già maturate nonostante la giovane età, riuscendo ad entusiasmare tutti sia per l’età che per la istintiva vocazione alla danza.

Già da piccolissima ha espresso la sua attitudine e passione per la danza ed ha sempre perseverato su questo percorso che è stato coronato da innumerevoli soddisfazioni, vittorie e partecipazioni a prestigiosi concorsi.

Ha frequentato corsi annuali con grandi maestri nazionali ed internazionali, aggiudicandosi quest’ultima esperienza formativa in territorio Russo che le ha perfezionato artisticamente la preparazione professionale già dimostrata.

E’ indiscutibile che, per raggiungere questi livelli, i sacrifici fisici e morali dell’artista sono stati enormi, ma questo non conta quando le si viene riconosciuto con plauso il talento naturale, la grande attitudine, la passione, la preparazione e la professionalità, da insegnanti di tale livello e di una rilevante Accademia come il Bolshoi di Mosca.

Prima di essere stata ammessa a questa nuova esperienza, Giada ha concluso con soddisfazione il corso di perfezionamento di un anno che si è tenuto a Venezia, con “Oliva Contemporary Dance Project” diretta dal maestro di fama internazionale, Michele Oliva.

Giada Sanfilippo è un modello per le giovani ragazze appassionate dalla danza ed un esempio di vita positivo da seguire.

L’artista vive a Lazzaro di Motta San Giovanni (RC) e continua a studiare danza, presso l’A.S.D. Professional Ballet Academy “Dance Company” del Direttore artistico Serena Cozzupoli. Di R.C.




Nell'ultima foto Serena Cozzupoli insegnante di danza di Giada Sanfilippo da ben otto anni,  con la quale ha  sviluppato i suoi studi e la formazione, e con cui continua a lavorare






Giada Sanfilippo al Bolshoi


Giada Sanfilippo di Lazzaro , ammessa al prestigioso corso intensivo estivo presso il Bolshoi Ballet Academy di Mosca.


La formazione della danzatrice di danza classica e moderna Giada Sanfilippo ( 19 anni) è stata effettuata presso la Scuola di danza “Professional Ballet Academy- Dance Company ASD “ della maestra Serena Cozzupoli sita a Lazzaro – Motta San Giovanni ( Reggio Calabria).


Giada Sanfilippo


Come riportato da “Stretto Web” http://www.strettoweb.com/ la giovane Sanfilippo ha ottenuto qualificazioni importanti a concorsi, primi posti e borse di studio partecipando a tantissimi stages con ballerini di fama mondiale tra cui Irina Sitnikova (Vaganova Ballet Academy) e Alessandra Celentano e tanti altri. Attualmente, oltre a continuare a frequentare corsi di perfezionamento presso la scuola di danza in cui è cresciuta, integra periodicamente lo studio della tecnica contemporanea presso l’OCDP del maestro Michele Oliva a Venezia grazie ad una borsa di studio che le è stata assegnata dallo stesso maestro. La formazione di Giada Sanfilippo risale al metodo russo Vaganova ed è contaminata con diversi stili di danza contemporanea e moderna.


Marialaura Benedetto     -      Serena Cozzupoli      -      Giada Sanfilippo


Ricordiamo che nella seconda edizione del concorso di danza ''Tauriadance'' . svoltosi a Polistena (RC) nel 2014 ,
per la categoria passo a due Seniores disciplina Moderno-Contemporaneo è stato assegnato il primo posto a due giovanissime ballerine lazzaresi: Giada Sanfilippo e Marialaura Benedetto ( entrambe nella foto) della scuola Professional Ballet di Lazzaro diretta dalla maestra Serena Cozzupoli.- In occasione del concorso nazionale , sulle note di Einaudi “Fluidity of the wind” hanno eseguito una coreografia ideata e diretta da Serena Cozzupoli ( nella foto al centro ). – 
Ora per la lazzarese  Giada Sanfilippo  è arrivata l’ammissione , da molti ambita , al Summer intensive del Bolshoi di Mosca : considerato da tutti il tempio del Balletto per eccellenza   , nonché l’Accademia di Balletto più prestigiosa al mondo. –

Domenico Crea



 

Egidio Montoli campione del mondo 2015 al "Pizza World Cup"


Egidio Montoli è campione del mondo 2015 al Pizza World Cup categoria "Pizza acrobatica". Il concorso internazionale si è svolto a Roma il 5 e 6 Ottobre ed ha visto primeggiare l'ormai famoso pizzaiolo proprietario de "L'Antico Casale" di Lazzaro - Reggio Calabria. - Clicca per ingrandire -



Saverio Verduci 1° al Metauros 2014


12 Aprile 2014

Volume scritto dallo storico lazzarese Saverio Verduci insieme ad altri due illustri studiosi della storia e della cultura della nostra terra. Quest'opera critico-letteraria ha vinto, il Premio letterario Metauros 2014  per la migliore Critica storico-letteraria al poeta ed intellettuale Rocco Giuseppe Tassone.




MOTIVAZIONI GIURIA:

“Non era facile dare una completa, seppur essenziale, sistemazione alla complessa e variegata produzione poetica, letteraria, antropologico-religiosa, etnografico-glottologica di Rocco Giuseppe Tassone. Gli autori, dopo ampio excursus sulle varie correnti letterarie che hanno attraversato il secolo scorso e dopo attenta analisi critica dei testi dell'Autore, ben a ragione hanno inquadrato la poetica del Tassone nell'ambito della letteratura veristica calabrese, nonché crepuscolare, ermetica e neorealista e ritenendo, doverosamente, il Tassone come uno dei più grandi poeti del Novecento e di questo primo scorcio del ventunesimo secolo. Hanno, altresì gli autori esaminato alcuni degli aspetti della vasta produzione di Rocco Giuseppe Tassone come studioso di scienze e ricercatore delle radici del nostro passato prossimo e remoto.

Per queste motivazioni la giuria, pertanto, attribuisce il 1° premio per la sez. "Premio Presidenza" al lavoro svolto dagli autori: ARMIDO CARIO, ANTONELLA REPACI e SAVERIO VERDUCI”

 

                                                                                                                                                    

                                                                                                                                       LA GIURIA

                                                                                                                 Prof. Carmelo Franco Cocolo - Presidente

                                                                                                                           Dott. Salvatore Brundolino 



PREMESSA AL TESTO:

“Rocco Giuseppe Tassone rappresenta l’esempio dell’intellettuale “a tutto tondo” poiché con la sua vasta produzione si è cimentato in vari generi letterari.

Con le sue poesie egli ha dato voce a sentimenti intimi e profondi caratteristici dell’umanità, ha scavato nell’intimità del suo animo, ha affrontato delicate tematiche sociali di grande attualità dimostrandosi un interprete sensibile del nostro tempo e della società nella quale viviamo. E’ un intellettuale dalla grande originalità con una produzione intensa e frenetica e ciò è ampiamente dimostrato dalle sue vaste raccolte di poesie, antologie e saggi di carattere storico, religioso, antropologico, etnografico con uno sguardo al vernacolo calabrese.

Rocco Giuseppe Tassone con la sua attività culturale è riuscito a conservare e tramandare alle future generazioni  un ricco patrimonio che costituisce a tutti gli effetti  la carta di identità del popolo calabrese altrimenti destinata all’oblio del tempo e della memoria.”

 

                                                                                                                                                      Armido CARIO

                                                                                                                                                 Antonella REPACI

                                                                                                                                                  Saverio VERDUCI




 
Copertina




Lazzaro tra i vincitori con "Vai col vento"

I VINCITORI DEL CONCORSO “I BAMBINI DI OVS SALVANO IL MONDO”!



I ragazzi di LAZZARO studenti dell’ Istituto Comprensivo  Motta San Giovanni  con l’elaborato   “ VAI COL VENTO”  vincitori di “storyboard” (storie illustrate con disegni) Concorso tra scuole secondarie dei 187 Paesi membri della Convenzione UNESCO per la salvaguardia del Patrimonio Mondiale .
Un’ isola felice e pulita… In “VAI COL VENTO” si spiega come grazie all’energia del vento possiamo non preoccuparci troppo della fine dell’oro nero, giocando anche in modo ironico con il titolo del celeberrimo film “Via col vento”.   Domenico Crea

http://ibambinidiovssalvanoilmondo.ovs.it/votazione.asp#.U0AEvqh_uSo         







Ballerine di Lazzaro prime al "Tauriadance"


18 Gennaio 2014
Due ballerine lazzaresi prime classificate  al "Tauriadance" di Polistena: Marialaura Benedetto e Giada Sanfilippo. Le due ragazze provengono della scuola "Professional Ballett" con sede a Lazzaro e diretta dalla Maestra Serena Cozzupoli al centro nella foto.







Gli articoli di giornale sono tratti dalla "Gazzetta del Sud" e "Il Quotidiano della Calabria"





VIII edizione del Premio di Pittura Estemporanea


 

VIII edizione del Premio di Pittura Estemporanea

in memoria di

DEMETRIO CUZZUPOLI

Si svolgerà domenica 29 settembre 2013 il Premio di Pittura Estemporanea in memoria di Demetrio Cuzzupoli, un artista locale morto prematuramente.
La Pro Loco del Comune di Motta San Giovanni anche quest’anno si fa promotrice dell’organizzazione del Premio, in collaborazione con la famiglia Cuzzupoli, il Comune di Motta San Giovanni e la Provincia di Reggio Calabria.
I Pittori potranno iscriversi al Premio dalle ore 8,30 alle ore 10.00 presso il Centro Sociale “P. Capua” e dovranno riconsegnare le tele entro le ore 18.30. Dalle ore 20.00 i quadri saranno esposti nella piazza Santa Maria delle Grazie (Piazza Chiesa) e alle ore 21.00 si procederà alla premiazione.
Anche l’Istituto Comprensivo di Motta San Giovanni è stato interessato dell’evento, infatti verrà realizzato, alle ore 16.00 nella stessa Piazza, un laboratorio artistico destinato agli alunni delle varie classi.

Regolamento Concorso
Biografia Demetrio Cuzzupoli
Locandina



Ospitalità Italiana: premiata L'Accademia


Roma, 12 giugno 2013 - Horti Sallustiani Cerimonia di premiazione "Premio Ospitalità Italiana" VII edizione.



http://www.premiospitalita.it/

Vota l'Accademia: siamo in finale!

Entra nel link ed esprimi il tuo giudizio... http://www.10q.it/customer_scheda.php?id=8366
 
SIAMO IN FINALE!!!!                          

Ho il piacere di comunicarTi che il 28 febbraio scorso si è conclusa la votazione per la VII Edizione del "PREMIO OSPITALITA' ITALIANA 2013: L'Accademia Ristorante Gourmet - La Terrazza Wine Bar è stata candidata a vincere il premio della categoria Ristoranti Gourmet a cui appartiene, inserendosi quindi quale candidata per ottenere il Premio Assoluto.  La Cerimonia di premiazione si terrà mercoledì 12 giugno 2013 alle ore 20,30 a Roma, presso Villa Massenzia. Durante la Cerimonia, che vedrà presenti personalità del mondo camerale, politico, giornalistico e dello spettacolo, si proclameranno i vincitori delle dieci categorie e il vincitore assoluto del premio Ospitalità Italiana VII edizione, sia sezione italiana che sezione estera. Dopo sette mesi dedicati alle votazioni, IS.NA.R.T. ha conteggiato i risultati selezionando 3 strutture per ciascuna categoria aventi il punteggio migliore a livello nazionale. Sono così emersi i 30 candidati finalisti.

Entra nel link ed esprimi il tuo giudizio... http://www.10q.it/customer_scheda.php?id=8366

In questi giorni la Commissione Nazionale sta selezionando il vincitore tra le tre strutture candidate per ciascuna categoria, utilizzando come parametri di giudizio il punteggio tecnico, il punteggio espresso dai clienti e dei supporti informativi (fotografie, sito Internet, depliant, brochure etc...Questa è una grande opportunità per il Ristorante, ma anche per il nostro Territorio che potrebbe essere conosciuto a livello nazionale. Il nostro Paese potrebbe essere identificato per uno degli elementi che negli anni è stato il fiore all’occhiello del Territorio, cioè l’Enogastronomia, affinché essa possa acquisire il ruolo che le spetta nell’ambito degli “strumenti sociologici” utilizzati per “leggere” il territorio, la sua storia. E' un obiettivo che rincorriamo da anni, lavorando con passione e con professionalità...

Filippo Cogliandro  





Vota l'Accademia Ristorante Gourmet

http://www.premiospitalita.it/moi/ita/modulo_votazione.php  codice 8366


  
Quest’anno L’Accademia Ristorante Gourmet partecipa al concorso “PREMIO OSPITALITA’ ITALIANA - VII EDIZIONE “. L’iniziativa, promossa dall’Isnart (Istituto Nazionale Ricerche Turistiche) in collaborazione con le Camere di Commercio Nazionali, intende premiare quelle imprese turistiche che, con la loro qualità, hanno reso vincente il modello dell’ospitalità italiana.

L’idea alla base del Premio Ospitalità Italiana è che il prodotto italiano non vada pubblicizzato, ma provato e raccontato. Infatti, il valore aggiunto del Premio sta nelle modalità dell’assegnazione del riconoscimento: sono i clienti stessi a valutare e votare la qualità del servizio. Nella Provincia di Reggio Calabria sono solo due i Ristoranti (Sezione Gourmet) in lizza e, a livello nazionale, sono pochi i ristoranti gourmet che sono riusciti a rispettare il decalogo e quindi ad essere inseriti nell’elenco per concorrere al Premio.

Questa è una grande opportunità per il L'Accademia, ma anche per il Territorio Lazzarese che potrebbe essere conosciuto a livello nazionale. Il nostro Paese potrebbe essere identificato per uno degli elementi che negli anni è stato il fiore all’occhiello del Territorio, cioè l’Enogastronomia, affinché essa possa acquisire il ruolo che le spetta nell’ambito degli “strumenti sociologici” utilizzati per “leggere” il territorio e la sua storia.

Chiunque volesse votare potrà fare riferimento a questo link 
http://www.premiospitalita.it/moi/ita/modulo_votazione.php ed inserire il codice 8366.